2018: bando

PREMIO MARCELLO MERONI

Dedicato a chi, in ambito montano, riesce a essere un esempio positivo


BANDO 2018

 IL PREMIO

La scuola “Silvio Saglio” della sezione SEM del CAI promuove la decima edizione del premio intitolato alla memoria di Marcello Meroni, con il consenso e il sostegno della famiglia di Marcello, con il contributo della Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo del CAI e di ARCUS dell’Università degli Studi di Milano e con il patrocinio del Comune di Milano, dell’ UNIMONT (Università della Montagna) dell’Università degli Studi di Milano. I vincitori verranno premiati nel corso della manifestazione conclusiva.

  

PARTECIPAZIONE

Il premio viene assegnato a persone o gruppi di persone che hanno operato, con particolare impegno profuso a titolo volontaristico, in uno dei seguenti ambiti: alpinismo, solidarietà alpina, tutela e valorizzazione dell’ambiente e delle risorse montane, conoscenza e promozione della cultura alpina e alpinistica, scienza, didattica, storia e tradizioni della gente di montagna.

A ricordo e testimonianza delle passioni e degli interessi di Marcello Meroni, a cui è intestato il riconoscimento, le iniziative dovranno essere caratterizzate da uno oppure più dei seguenti elementi: originalità, valenza sociale, solidarietà, dedizione e particolari meriti etici e culturali.

È possibile, per chiunque fosse interessato, consultare il sito dedicato al premio Marcello Meroni www.premiomarcellomeroni.it per avere ulteriori informazioni e proporre candidature, ritenute coerenti con il profilo richiesto, compilando direttamente online “la scheda del candidato” presente sul sito oppure scaricando la stessa e inviandola, opportunamente compilata, all’indirizzo e-mail: candidature@premiomarcellomeroni.it.

La giuria ne terrà il dovuto conto nel formulare il verdetto inappellabile per l’edizione 2017, avendo a disposizione quattro premi per le categorie alpinismo, solidarietà, cultura, ambiente, oltre a una menzione speciale facoltativa.

Le candidature all’assegnazione dell’edizione 2017 del premio dovranno pervenire entro la data del 8 ottobre 2018. Particolare attenzione, quest’anno, alle candidature di iniziative legate a scuole e università.

 

COMMISSIONE GIUDICATRICE

 Il riconoscimento viene assegnato, con voto di maggioranza, da una commissione giudicatrice così composta:

  • Antonio Mattion, direttore della Scuola “Silvio Saglio” del CAI-SEM;
  • Tiziano Bresciani, direttore della Scuola Regionale Lombarda del CAI;
  • Roberto Crespi, presidente della sezione CAI-SEM;
  • Nicla Diomede e Franco Meroni, familiari di Marcello;
  • Marco Albino Ferrari, scrittore e giornalista;
  • Alessandro Gogna, alpinista e divulgatore di fama Internazionale;
  • Giacomo Galli e Antonio Colombo, rappresentanti del comitato fondatore del Premio;
  • Gian Battista Bischetti, Presidente del Corso di Laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano” dell’Università della Montagna UNIMONT – Università degli Studi di Milano.

In caso di parità, è da considerarsi doppio il voto del direttore della Scuola “Silvio Saglio”.

La commissione giudicatrice si riserva di non accettare quelle candidature che non rispondessero alle caratteristiche e finalità del premio.

 

CONSEGNA DEL PREMIO

I premi verranno pubblicamente consegnati dalla giuria in occasione di un’apposita manifestazione prevista venerdì 30 novembre 2018. I vincitori saranno via via presentati da un candidante e introdotti da brevi filmati o slide show con l’aggiunta di eventuali ed auspicabili testimonianze di amici ed estimatori.

Al pubblico verrà chiesto di esprimersi assegnando a sua volta un premio.